Nella serata del 27 maggio, Sony ha svelato 14 minuti in anteprima del gameplay dell’atteso Horizon Forbidden West. Sequel di uno dei titoli più importanti per Playstation della passata generazione (qui la nostra recensione di Horizon Zero Dawn), questo capitolo vede Aloy affrontare una nuova minaccia, che la porterà fino alle rovine di San Francisco per cercare una specifica tecnologia. Per chi fosse neofita della serie, Horizon si ambienta in un futuro distante 1000 anni, in cui gli esseri umani non sono la specie dominante, in un mondo solcato da mostruose creature di metallo.

Trovate nel box qui di seguito il video, catturato su PS5. Continuate a scorrere per le mie impressioni sul gameplay, e ulteriori informazioni!

Horizon Forbidden West: i primi momenti dello State of Play

È Mathijs De Jonge, Game Director, a presentarci lo State of Play. Un elemento che balza all’occhio è la presentazione visiva, vivida, piena di colori e dettagli. Tra gli avversari, ci saranno Macchine e Predoni, in grado di controllare le bestie meccaniche tramite l’Override. La prima fase della presentazione ci mostra il tentativo di Aloy di seminare delle insistenti Macchine sfruttando a suo favore l’ambiente di gioco. Lo scanner rileva le superfici scalabili. Con eleganza, l’eroina si arrampica su delle colonne, per poi tuffarsi in acqua.

Lo ammetto, il “momento Wow” per me è stato la relativamente pacifica nuotata, con a schermo branchi di pesci, un fondale ricco di elementi, una vera meraviglia per gli occhi.

In fondo (circa) al mar

Alla pugna! Una prima occhiata ai combattimenti di Horizon Forbidden West

Nella fase successiva, ci viene mostrato lo scontro con alcuni nemici umani, tra cui unità leggere e “d’elite”. Abbiamo potuto vedere qualche nuova combo con la lancia (il melee era uno dei punti critici nel gameplay del primo capitolo), e il fido arco di Aloy sfruttato a medio raggio. Senza dubbio, però, la parte del leone l’ha avuta una mossa speciale accompagnata da un breve filmato, con cui la guerriera tramortisce un nemico. Una novità inaspettata, che aggiunge un pizzico di “Supermosse” all’arsenale di Aloy.

It’s Super Time!

Successivamente, si affronta una mastodontica macchina, il Tremorzanna.

Notevole il design, con una torretta costruita sul dorso della belva metallica con materiali di fortuna dai Predoni, che attaccavano a distanza assieme al mostro, che ha sfoderato persino dei raggi energetici. Attraverso una ruota di selezione, Aloy ha equipaggiato una fionda con proiettili adesivi, per rallentare la bestia. In una sequenza, la protagonista ha sfruttato un nuovo strumento, l’Alascudo, per planare al sicuro dalla distruzione dello scenario, e anche il rampino, prima di finire l’avversario con gli ultimi, mirati attacchi.

Il rampino in azione.

Un commento a caldo

Va tenuto in conto che si tratta solo di un primissimo sguardo. Ho apprezzato molto quel che si è visto, in primis la presentazione, molto convincente. Un elemento che potrebbe rivelarsi vincente a livello di gameplay sono aree meno “estese” ma più particolareggiate e curate, che offrono molti più “spunti” per attaccare i nemici, ripararsi o elaborare nuove strategie. Un mondo più “vivo”, insomma, non solo da osservare ma anche all’atto pratico. In questo, il rampino e l’Alascudo sembrano promettere una maggior importanza della verticalità delle aree che visiteremo.

Per quanto riguarda i nemici, quelli umani sono caduti abbastanza facilmente, spero possano mostrare maggiori qualità tattiche, in gameplay futuri. E a proposito di scontri, spezzo (letteralmente) una lancia a favore delle nuove combo dell’arma principale di Aloy: se avremo a disposizione maggiori opzioni per i combattimenti ravvicinati, integrate in modo fluido, ne vedremo delle belle.

L’elefante nella stanza, e non si tratta del Tremorzanna, è sicuramente il dubbio su come sarà Horizon Forbidden West su Playstation 4. Al momento non è stato ancora mostrato nulla di questa versione, e mi auguro che la futura campagna pubblicitaria di Playstation non si basi unicamente su quella per la nuova console principale, e possa mostrare senza filtri l’esperienza degli utenti su PS4. Insomma, su questo aspetto è tutto da vedere.

Grande assente della presentazione la data d’uscita: tuttavia, Guerrilla promette news in merito prossimamente.

Per altre informazioni, qui il link al Playstation Blog. Continuate ad esplorare CineWriting, e seguiteci sui social per ogni aggiornamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.