Call of the Sea

Available Platforms
Genre

Adventure , Puzzle

Release Date

08/12/2020

Developer

Out of the Blue

Publisher

Raw Fury

Deals
€19,99
Call of the Sea è un inquietante gioco d'avventura ambientato nel sud del Pacifico negli anni '30. Esplora un'isola lussureggiante e paradisiaca e scopri i segreti di una civiltà perduta mentre cerchi la spedizione scomparsa di tuo marito.

Call of the Sea

Un’avventura su una paradisiaca isola senza nome, culla di un’antica civiltà scomparsa e di infiniti misteri che saremo noi a dover svelare. Call of the Sea sviluppato da Out of the Blue e rilasciato di recente, è sicuramente una delle chicche indie del mese di dicembre, con uno stile narrativo intrigante e una proposta di puzzle veramente sfidanti.

Si tratta di un adventure game dove dovremo affrontare numerosi rompicapo per poter procedere nelle diverse aree di gioco. Gli enigmi rappresentano di fatto il punto focale dell’avventura, non sarà quindi un’esperienza estremamente dinamica, bensì metterà alla prova la vostra intelligenza e la vostra pazienza.

La storia parla di Norah e di suo marito Harry, partito con un piccolo manipolo di uomini e scomparso misteriosamente. La spedizione è partita con lo scopo di trovare la cura a una malattia sconosciuta che ha colpito Norah, ma è misteriosamente scomparsa nel tentativo. Toccherà a noi ripercorrere i passi del gruppo di esploratori e scoprire la verità sulla natura stessa della protagonista.
Un’avventura intrigante dai tratti sovrannaturali che vi farà immergere in luoghi mozzafiato caratterizzati da colori super vivaci.

Norah è sicuramente un personaggio tutto da scoprire!

Un salto in paradiso

La nostra avventura comincerà nella cabina di una nave: Norah è in partenza per ritrovare il marito, i suoi unici indizi per raggiungerlo risiedono in un misterioso pacchetto. Grazie al contenuto Norah riesce ad individuare il luogo della spedizione: un’isola tropicale senza nome situata nelle più remote acque del Pacifico meridionale.

Il paradiso tropicale sembra aver ospitato una razza primitiva della quale però non vi è più neanche l’ombra, a parte poche costruzioni abbandonate. Le tracce della spedizione condurranno in profondità nell’isola e avremo modo di bearci gli occhi con paesaggi mozzafiato. Da spiagge incantate a formazioni basaltiche raffinatamente costruite, tutto l’ambiente è davvero una gioia per gli occhi.
Nel corso della storia non incontreremo un solo NPC, tutto verrà raccontato attraverso dialoghi interiori della protagonista, libri o lettere. Devo dire che la formula funziona abbastanza bene e dona un senso di inquietudine generale alle ambientazioni senza farle sembrare vuote. In generale gli ingranaggi girano bene e la storia viene raccontata in modo semplice e lineare anche senza i suddetti. Personalmente non apprezzo la totale assenza di NPC nei videogiochi, la considero una scelta pigra da parte degli sviluppatori. Sebbene la storia si racconti bene comunque, avrebbero potuto dare un po’ più di profondità alla narrazione aggiungendo elementi e dettagli.

call of the sea
Gli ambienti sono uno spettacolo per gli occhi, vi faranno sognare!

Un mistero da risolvere

Vivendo l’avventura di Norah e raccogliendo frammenti di informazioni, foto, lettere lasciate da Harry, si vivono in parallelo due storie differenti. La prima, quella del piccolo manipolo di uomini che si fa strada tra le viscere di un ambiente a loro ostile, la seconda quella della protagonista che sembra invece sentirsi a casa. Vivere le sensazioni di entrambe le parti è davvero fantastico perché se da un lato proviamo la rilassatezza della scoperta di un posto che ci appartiene, dall’altra viviamo il dramma di Harry, che sta rischiando la vita per trovare la cura alla malattia mortale della moglie. I due si definiscono amanti, amici e “vecchi compagni”, un dolce legame che trascende il semplice amore, tanto da spingere Harry fin quasi alla follia nel disperato tentativo di porre rimedio a quanto successo alla propria consorte.

Il morbo della protagonista sembra essere collegato alla civiltà scomparsa un tempo vissuto sull’isola. I tratti sovrannaturali della storia vanno in un crescendo graduale, sfociando poi in un finale Lovecraftiano. L’antica tribù sembra infatti appartenere a una razza di “uomini – pesce” capaci di vivere in acqua o sulla terraferma. Una forma di vita evoluta e altamente tecnologica, scomparsa senza lasciare alcuna traccia.

Per ritrovare Harry e la cura per la malattia misteriosa dovremo portare a termine il viaggio alla scoperta di antichi segreti sepolti e dimenticati.

call of the sea
Non mancheranno elementi estremamente inquietanti agli scenari, che aggiungeranno un po’ di pepe al tutto

Rompicapo, ci sei riuscito bene!

Desidero prima di tutto preparare i meno informati: i puzzle che vi troverete davanti saranno abbastanza tosti.
Qualcuno risulterà sicuramente più rapido, altri invece vi faranno perdere delle ore prima di farvi esclamare “Ma che idiota che sono… era così semplice!”

I rompicapo sono quasi tutti interessanti, stimolanti e originali, fattore che sono sicuro apprezzeranno i videogiocatori più navigati. Dovrete raccogliere tutti gli indizi che avete a disposizione e metterli insieme con calma. L’esplorazione meticolosa diventa fondamentale, ma quello che realmente serve è sempre posto facilmente in vista.

Solo un paio di enigmi risultano non proprio intuitivi, tuttavia questo non intacca più di tanto l’equilibrio del gioco. La soddisfazione dopo il completamento del puzzle e la voglia di scoprire il proseguimento della storia sono motori sufficientemente potenti per spingerci a provare e riprovare!

call of the sea
I Puzzle coinvolgeranno udito e vista in modo attivo, ho apprezzato molto i rompicapo ambientali.

Consigliato per…

Sicuramente gli amanti dei generi di avventura, puzzle game e avventure grafiche troveranno questo indie molto interessante.
La qualità del doppiaggio è veramente ottima e aiuta a costruire la caratterizzazione di un personaggio femminile forte ma dolce e ammaliante. La doppiatrice di Norah, Cissy Jones (che ha lavorato in videogiochi del calibro di Firewatch e The Walking Dead: Stagione 1) ha svolto un lavoro veramente eccellente. Il risultato finale non sarebbe stato minimamente lo stesso senza la sua performance, che sarà tra le altre cose, una delle due voci che ci accompagnerà per tutta la durata di gioco.

La storia è ben costruita, i dialoghi e i frammenti di scrittura non saranno affatto pesanti da seguire, soprattutto perchè non ci troveremo davanti muri di testo. L’accessibilità è garantita dalla divisione dei pezzi di informazione, che renderanno più digeribile la lettura dei log e dalle fotografie che dipingeranno i vari scenari descritti.

Un pollice in su anche per le colonne sonore, le ambientazioni e il lighting che aiutano a creare immediatamente un ambiente vibrante di vita.

call of the sea
Saranno esplorabili anche scenari sottomarini, pieni di coralli, spugne e alghe coloratissime

In conclusione

Call of the Sea è una produzione indipendente…. e si vede.
Nonostante i suoi evidenti difetti e le sue lacune si fa apprezzare esattamente per quello che è: un titolo esplorativo che ha qualcosa da raccontare.

I puzzle sono sviluppati bene e il contorno visivo aumenta a livelli importanti l’immersività grazie alle sue colorazioni sgargianti. Lo sconsiglierei tuttavia a chi cerca avventure dalle dinamiche più action, che sicuramente non troverebbe in questo gioco il giusto sfogo, data la natura quasi paragonabile ad un’avventura grafica.

Spero che i ragazzi di “Out of the Blue” possano continuare la loro carriera da sviluppatori indipendenti, perchè sono sicuro che possano donarci grandi soddisfazioni anche con i loro prossimi titoli!

 

Ricordo che il Walkthrough completo del gioco è disponibile sul canale Youtube di Cinewriting!  (qui il link diretto al primo video!)

Recensione a cura di Simone Colombo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Barren Temple NieR Replicant

NieR Replicant ver.1.22474487139… ecco il nuovo video di gameplay!

A sorpresa, l'account Twitter della serie NieR (@NieRGame) ha pubblicato un tweet in cui scherza con i fan, e offre…

Genshin Impact 1.2 . Le novità in arrivo, e lo Special Program

Tramite due diversi video, Mihoyo ha annunciato le novità che ci attendono prossimamente nell'open world Genshin Impact, con la patch…
Ghost of Tsushima

Ghost of Tsushima vince il Premio Player’s Choice dei The Game Awards

Dopo giorni di votazioni, il vincitore del premio del pubblico nell'ambito dei Game Awards è Ghost of Tsushima, titolo open…

League of Legends: svelata Rell, la Vergine di Ferro!

Rell si aggiunge al MOBA League of Legends nel ruolo di Supporto. Piena di ira, si rivolta verso Noxus, che…

NEO: The World Ends With You, il trailer d’annuncio!

Nella giornata di oggi un reveal trailer ha fatto tremare gli animi di tutti i fan di The World Ends…

7.5

Good

Pros

  • Ambientazioni vibranti di vita
  • Rompicapo interessanti e intelligenti
  • Narrazione gradevole, lode al doppiaggio

Cons

  • Mancanza totale di NPC
  • Non adatto a chi cerca un genere Action