Jars: un tower defense in cantina

Available Platforms
Release Date

20 Ottobre 2021

Developer

Mousetrap Games

Publisher

Daedalic Entertainment GmbH

Deals
€11,99
Jars reinterpreta il genere dei tower defense grazie ad una ambientazione atipica ed uno stile artistico di stampo Burtoniano. Scopriamo assieme cosa si cela nell'oscurità della tetra cantina del piccolo Victor.

Un altro giorno nell’universo indie

Se c’è una cosa che mi stupisce sempre del panorama dei videogiochi indie è la sua vastità. Ogni volta che si crede di averlo esplorato a dovere, di aver capito il suo funzionamento e di aver appreso le sue regole, si scopre un gioco nuovo che di quelle regole se ne infischia e bisogna ricominciare da capo. Jars fa un’operazione simile anche se meno estrema. I ragazzi di Mousetrap Games hanno preso il genere dei tower defense e lo hanno reinterpretato con una ambientazione ed una direzione artistica che non ho mai visto applicare a titoli di questo tipo. In Jars si esplora la paura tipica che hanno i bambini delle leggendarie scale per andare in cantina. Questa paura viene poi resa a schermo con una direzione artistica ispirata alle opere di Tim Burton che rende tutto più interessante da vedere.

Scopriamo assieme se la direzione presa da Mousetrap Games di ambientare questo gioco in una lugubre cantina piena di insetti, ratti e mostriciattoli vari sia stata vincente. Ho giocato il titolo tramite codice review, su PC.

 

 

 

 

Victor, la cantina e la paura

 

 

In Jars interpretiamo il piccolo Victor, che si troverà a dover far luce su un tetro mistero. Il padre di Victor è scomparso dopo aver messo in scena uno strambo esperimento su un pipistrello tramortito. L’esperimento finisce in tragedia quando il pipistrello, colpito da un fulmine, si rianima. La creatura risvegliata morde il padre del piccolo Victor facendolo impazzire e scappare via di casa. Giorni dopo la scomparsa del padre, il ragazzino rompe malauguratamente un barattolo di sottaceti,  e la madre per punizione lo spedisce istantaneamente in cantina a prenderne un altro. Inutile dirvi che la cantina fa molta paura a Victor che si troverà suo malgrado ad esplorarla e a scoprire i segreti che si celano al suo interno.

La narrazione di Jars è una componente puramente accessoria al gioco. Gli eventi non vengono mai approfonditi particolarmente e il tutto alla fine della fiera sembra composto da micro eventi sconnessi tra loro e di difficile comprensione. Va anche detto che questo non è il fulcro del gioco. Le poche scene animate sono comunque in grado di trasmettere il mood tetro e contemporaneamente tenero del titolo.

 

 

Rompi il vaso, scopri cosa c’è dentro, risolvi lo schema

 

 

A livello di gameplay Jars non inventa niente di nuovo ma rielabora idee viste in tanti altri tower defense. I livelli di gioco si ambientano su degli scaffali dove sono posizionati dei vasi e degli scrigni. Lo scopo del gioco è quello di riuscire ad aprire tutti i vasi senza che gli scrigni vengano aperti. Qual è la correlazione fra i due? Facile, dai vasi sbucheranno delle creature malvagie che cercheranno in ogni modo di rompere gli scrigni e liberare quello che sta al loro interno, portandovi ad un istantaneo game over.

Esistono diversi tipi di vasi: marroni, verdi e viola. I verdi contengono sempre cose buone per il giocatore: insetti amici da posizionare all’interno dello schema per combattere le bestiacce che cercano di aprire gli scrigni oppure oggetti monouso con diversi effetti. I vasi viola contengono sempre dei nemici da sconfiggere mentre i vasi marroni possono contenere sia qualcosa di buono che qualcosa di cattivo.

 

 

 

Il gioco presenta sotto questo punto di vista un’interessante componente strategica: il giocatore deve sempre tenere a mente le probabilità che da un vaso esca la peggiore delle creature e trovarsi pronto a fronteggiare l’imprevisto raccogliendo gli strumenti adatti ad ogni evenienza. D’altra parte va detto che la durata veramente troppo esigua dei livelli, che nella maggior parte dei casi non vi impegneranno per più di un minuto (alcuni sono completabili in meno di trenta secondi), unita al fatto che i vasi vengono generati ogni volta in ordine casuale vi permetterà di superare la maggior parte dei livelli cliccando a caso su tutti i vasi e riavviando fino ad ottenere una composizione favorevole alla vittoria.

 

 

Zanzara, camaleonte e riccio

 

 

Prima di iniziare ogni livello al giocatore viene chiesto quali creature vuole portare con sé. Le creature, che funzionano praticamente da torrette semoventi, hanno ognuna un pattern di comportamento unico. C’è la zanzara che vola fra gli scaffali e per colpire sempre il nemico più vicino, il riccio che starà fermo infliggendo danni ad area attorno a sé e tanti altri. La varietà messa a disposizione del giocatore sotto questo punto di vista è veramente ottima. Oltre a ciò va segnalato che potremo acquistare dei potenziamenti e che questi potranno essere assegnati a nostro piacimento alle singole creature. Questa è un’altra trovata interessante che permette al giocatore di personalizzare il proprio roster di alleati e di decidere che stile di gioco seguire.

 

 

 

Jars mostra una buona varietà anche per quanto riguarda le minacce che dovremo affrontare. Scarabei stercorari, moschine, lumache, e ratti famelici, ognuno con uno specifico pattern di attacco e movimento, saranno in grado in diversi schemi di mettere a dura prova le vostre capacità. Bisognerà studiare i loro movimenti, comprendere le loro peculiarità e agire di conseguenza per neutralizzarli nel minor tempo possibile.

 

 

Modalità e contenuti

 

 

 

Jars offre più di un centinaio di livelli unici nella storia principale. Molti di questi sono variazioni sul tema principale mentre alcuni presentano idee piuttosto innovative capaci di rinfrescare il gameplay del gioco. Oltre alla modalità storia è presente anche una modalità orda. Qui interpreteremo uno degli insetti che abbiamo visto prima e dovremo spostarci fra gli scaffali per aprire i vari vasi e difendere gli scrigni. Anche qui una variazione sul tema molto riuscita e divertente capace di dare qualche ora di divertimento aggiuntivo a a chi ha apprezzato il gioco.

 

 

 

Se foste interessati a leggere altre nostre recensioni le trovate qui!

 

Commento finale

Jars è un buon gioco in grado di rielaborare in modo funzionale le idee cardine del genere. Si perde purtroppo nel voler essere un gioco rapido e casual: la durata molto breve dei livelli e la generazione randomica degli oggetti all’interno di ogni schema porta il giocatore a dare poco peso alla sconfitta e a riavviare il livello ogni volta che succede qualcosa di sbagliato. Jars dà il meglio di se nei livelli finali e nella modalità ad orda. Qui il giocatore si ritrova costretto a pensare ad ogni mossa e a sfruttare in modo strategico ed intelligente tutti gli strumenti a sua disposizione. Consiglio Jars a tutti gli amanti di questo genere e ai possessori di Nintendo Switch. Questa console, grazie alla sua portabilità, permette all’opera di esprimersi più efficacemente nell’ambiente in cui è stata progettata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pokémon Presents Leggende Arceus

Pokémon Presents: tutte le novità!

Oggi 26 febbraio, alle 16 nostrane, è stato trasmesso il Pokémon Presents. L'orario coincide con la mezzanotte del 27 febbraio…
Project Triangle Strategy Art

Project Triangle Strategy Debut Demo: un erede spirituale di Final Fantasy Tactics

Rivelato durante il Nintendo Direct del 17 febbraio 2021 (ne abbiamo parlato qui), Project Triangle Strategy è un gioco tattico…
Nintendo Direct 17 febbraio

Nintendo Direct del 17 febbraio 2021: tutte le novità!

Era da tempo che attendevamo un Nintendo Direct. Nello specifico, dal 2019. In questo periodo, abbiamo avuto Nintendo Direct Mini,…
Barren Temple NieR Replicant

NieR Replicant ver.1.22474487139… ecco il nuovo video di gameplay!

A sorpresa, l'account Twitter della serie NieR (@NieRGame) ha pubblicato un tweet in cui scherza con i fan, e offre…

Sconti di Natale su Nintendo Switch: i consigli di CineWriting

Dopo le Cyber Offerte di qualche settimana fa, arrivano gli Sconti di Natale su Nintendo Switch. Centinaia i giochi in…

7

Good

Pros

  • Perfetto per la portabilità
  • Stile artistico tetro e tenero allo stesso tempo
  • Buona varietà di situazioni

Cons

  • I livelli durano veramente troppo poco
  • La casualità e la randomicità dei livelli non permette di esprimere a dovere la componente strategica