Wildcat Gun Machine

Available Platforms
Release Date

4 maggio 2022

Developer

Chunkybox Games

Publisher

Daedalic Entertainment

Deals
Wildcat Gun Machine è un infernale dungeon crawler pieno di proiettili dove devi affrontare orde di disgustose bestie di carne armato con una grande varietà di pistole, robot giganti e gattini carini.

Wildcat Gun Machine, uscito sul mercato console e PC lo scorso 4 maggio, è uno sparatutto shoot ‘em up/dungeon crawler sviluppato dall’indipendente casa australiana Chunkybox Games. Prendendo a piene mani dalla recente eredità di Enter the Gungeon, il titolo propone una formula ludica collaudata e frenetica, diretta e concreta, scevra di qualsivoglia struttura narrativa. Non vi saranno filmati introduttivi a carezzare il giocatore, né tantomeno dialoghi o anche solo cartelli a schermo. Avviata la partita ci ritroveremo faccia a faccia – senza alcun motivo apparente – con orde sempre più numerose di creature, man mano che ci spingeremo nei meandri dei dungeon. Questi ultimi, quattro in totale (uno per ogni atto di gioco), sono suddivisi in stanze. Il nostro compito è di liberare ciascuna zona dai mostri che la infestano, ottenere alcune chiavi colorate che ci daranno accesso a sempre nuove aree di gioco e sconfiggere i due mini-boss del piano al fine di giungere alla conclusione dell’atto, ove ci attenderà l’ultima sfida che si frappone tra noi e il proseguo dell’avventura.

Armi e demoni nel “doom” bullet hell

Per portare a termine la nostra missione nel più semplice dei modi verremo dotati di due tipologie di armi: una pistola dalle munizioni infinite (con diverse abilità acquistabili presso i checkpoint) e uno slot per le diverse armi speciali. Queste ultime altro non sono che bocche da fuoco reperibili nell’esplorazione e dagli effetti quanto più diversificati, tra fucili a pompa, gatling, lancia-razzi e pistole laser. Presso i summenzionati checkpoint avremo anche modo di scambiare la valuta di gioco (ottenuta cacciando i mostri) con potenziamenti sempre migliori. Tra questi figurano – per citarne alcuni – la possibilità di risorgere dopo una morte subito fuori dalla stanza dov’è avvenuto il misfatto; la capacità di correre più velocemente; una ricarica più rapida per le granate (utilizzabili usando il tasto G) e per il “dash“, abilità fondamentale al fine di sopravvivere alle micidiali scariche di proiettili che i nemici ci vomiteranno addosso.

Perché se è vero che Wildcat Gun Machine è a tutti gli effetti uno shoot ‘em up, è altresì corretto vedere nel lavoro del team australiano un vero e proprio bullet hell. In alcune circostanze (soprattutto sul calare dell’avventura) ci ritroveremo ad affrontare boss-fight in grado di ricoprire l’intera arena di proiettili, scariche elettriche, esplosioni e quant’altro, impedendo ad un ignaro vergine del genere (ma non solo a lui) di distinguere alcunché a schermo. Se a ciò aggiungiamo nemici in grado di prosciugare con un solo attacco la nostra barra della vita e la totale assenza di cure nelle stanze dei boss, ecco che avremo davanti un titolo tanto frenetico quanto frustrante e – purtroppo – monotono.

Monotonia portami via

A proposito dell’ultima questione da me sollevata, circa la monotonia dell’avventura Chunkybox Games, è bene specificare che comunque la durata di una run – salvo imprevisti – non è eccessiva. Tuttavia, nonostante ciò, vuoi per la ricorsività dei nemici, vuoi per la quasi nulla differenziazione delle stanze all’interno dello stesso dungeon, vuoi per l’assenza di personalizzazione della protagonista o di un benché minimo guizzo narrativo; Wildcat Gun Machine risulta irrimediabilmente noioso. Un titolo stantio che non porta alcuna innovazione al genere e che anzi ripropone, riducendole all’osso (quasi fosse un brodino ristretto), le minime e necessarie caratteristiche per chiamare un videogioco “shoot ‘em up”. Si aggiunga poi un’art direction di certo non malfatta, ma comunque anonima e priva di mordente, ed ecco che avremo un indie tra gli indie. Un gioco che presto dimenticherò nel mare magnum della mediocrità videoludica.

Conclusione

La sensazione provata nell’approcciarmi a Wildcat Gun Machine è stata quella di giocare ad un gioco flash da browser. Un titolo scarno, poco intrattenente, minimamente variegato e che nel vendersi come shoot ‘em up presenta il minimo indispensabile per il genere. Chunkybox Games – qui al suo esordio – usi l’esperienza maturata con Wildcat Gun Machine per farsi le ossa e ripresentarsi a settembre. Rimandato.

 

Qui la pagina Steam di Wildcat Gun Machine. Continua a seguire i nostri articoli su Cinewriting

 

Recensione di Giorgio Fraccon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pokémon Presents Leggende Arceus

Pokémon Presents: tutte le novità!

Oggi 26 febbraio, alle 16 nostrane, è stato trasmesso il Pokémon Presents. L'orario coincide con la mezzanotte del 27 febbraio…
Project Triangle Strategy Art

Project Triangle Strategy Debut Demo: un erede spirituale di Final Fantasy Tactics

Rivelato durante il Nintendo Direct del 17 febbraio 2021 (ne abbiamo parlato qui), Project Triangle Strategy è un gioco tattico…
Nintendo Direct 17 febbraio

Nintendo Direct del 17 febbraio 2021: tutte le novità!

Era da tempo che attendevamo un Nintendo Direct. Nello specifico, dal 2019. In questo periodo, abbiamo avuto Nintendo Direct Mini,…
Barren Temple NieR Replicant

NieR Replicant ver.1.22474487139… ecco il nuovo video di gameplay!

A sorpresa, l'account Twitter della serie NieR (@NieRGame) ha pubblicato un tweet in cui scherza con i fan, e offre…

Sconti di Natale su Nintendo Switch: i consigli di CineWriting

Dopo le Cyber Offerte di qualche settimana fa, arrivano gli Sconti di Natale su Nintendo Switch. Centinaia i giochi in…

5

Mediocre

Pros

  • Frenetico e colorato

Cons

  • Ripetitivo e privo di mordente
  • Art direction anonima
  • Una riduzione all'osso della classica formula shoot 'em up
  • Totale assenza di una benché minima linea narrativa